QUALI MERCATI RESTANO APERTI
QUALI MERCATI RESTANO APERTI

MERCATI CONTADINI ATTIVI

Si conferma che i seguenti Mercati Contadini restano attivi:

 ARICCIA, ALBANO LAZIALE, PAVONA, ROCCA di PAPA

Tutti gli altri mercati sono temporaneamente chiusi.

Perchè i Mercati Contadini sono aperti e le misure di sicurezza

Precisiamo, per dare informazioni utili a cittadini e clienti, che il mercato contadino rimane aperto perché i decreti del Governo prevedono che debbano rimanere aperte tutte le attività ed i mercati di vendita di generi alimentari e che debbano essere garantite le attività delle filiere agricole e agroalimentari. Non si tratta di una semplice facoltà, ma di un obbligo atto a garantire beni e servizi essenziali a cittadini e consumatori.

Per questo il mercato contadino di Ariccia rimane aperto. E per questo ringraziamo tutti assieme i coltivatori e gli allevatori che si sacrificano per garantire a cittadini e clienti del mercato contadino l’approvvigionamento di beni alimentari essenziali, a trovare cibo fresco e di qualità in questo che sembra un tempo di guerra. 

Il mercato si svolgerà, come già accertato dagli organi di controllo, nel massimo rispetto delle misure e distanze di sicurezza interpersonale, con l’adozione di strumenti di protezione individuale ed il contingentamento degli accessi al mercato. Al mercato contadino non vi sono spazi al chiuso con ricircolo d’aria viziata, come qualcuno ha ricordato, ma solo vasti spazi all’aperto dove i consumatori possono muoversi senza entrare in contatto con altre persone, senza assembramenti e senza file all’ingresso. Oltretutto i prodotti non vengono toccati dai consumatori, come accade con i prodotti sugli scaffali, ma vengono consegnati direttamente al singolo consumatore dai produttori che indossano guanti e mascherine. Chi vuole, inoltre, può prendere accordi direttamente con quei produttori che effettuano consegne a domicilio. Ricordiamo infine che sono consentiti gli spostamenti per acquistare generi alimentari.

Grazie a tutti 🙏❣️

#tuttoandràbene